Una produzione agricola priva di pesticidi può sembrare un'utopia possibile solo per chi deve gestire poco spazio e ha molto tempo da perdere, ma non è così. Senza veleni si può, per citare Mauro de "Gli Orti di Mauro" che nel suo canale youtube racconta come sia possibile avere coltivazioni sane senza alcun uso di veleni.
 

Non è utopia, ma semplice biologia

Dopo anni di diffusione di pesticidi e fertilizzanti di sintesi, sembra ormai impossibile pensare di coltivare piante sane senza dover ricorrere almeno a qualche trattamento fungicida, pesticida e ad abbondanti fertilizzanti minerali.

Solerti agricoltori, seguiti da tecnici ben preparati, nei loro campi con meno dell'1% di sostanza organica si ritrovano ad avere perdite del 50% a causa di un'annata siccitosa.

Nel frattempo, nel campo limitrofo, un contadino-allevatore, con le sue vacche e il suo letame regolarmente distribuito, riesce ad avere un raccolto al pari di ogni altro anno, nonostante gli scherzi del clima.

L'equazione è abbastanza semplice, ma l'evidenza non basta a bloccare l'erosivo meccanismo basato sui prodotti di sintesi.

Piante sane, su un suolo sano

Continueremo a ripeterlo, perchè è una realtà semplice, ma ancora molto lontana dall'agricoltura moderna. Molti studi scientifici hanno evidenziato come i fondamenti per avere un suolo siano siano la presenza di una microbiologia sana e di humus. Questo principio funziona tanto su piccola scala che su grande scala e, finalmente, alcuni agricoltori si stanno riavvicinando ai tradizionali metodi per la cura del suolo, affiancati da nuove tecnologie che rendono tutto possibile anche a scala industriale.

Il "segreto" per poter garantire la salute delle piante è saper ricreare nel suolo quel complesso sistema di relazioni andate perse dopo anni di lavorazioni meccaniche e trattamenti di ogni sorta. Non si tratta di una sfida facile ovviamente, ma innovative tecnologie a base di microrganismi benefici sono in grado di accelerare i processi di ripristino ambientale, consentendo di avere buoni risultati anche nelle fasi iniziali di transizione.

Il momento buono per iniziare ad agire è adesso

Una microbiologia sana e un suolo ricco di humus e sostanza organica sono le necessità primarie per la salute delle piante, oltre a questo, un supporto di trattamenti fogliari naturali a base di Microrganismi Efficaci o Neem consente di supportare le difese immunitarie e difendere le colture.

Grazie a queste tecnologie ogni agricoltore può iniziare un percorso di conversione senza temere perdite, tornando ad investire nel grande patrimonio del suolo, anzichè continuare a foraggiare le aziende che hanno creato attorno a fertilizzanti di sintesi e pesticidi un business senza fine e che si autoalimenta (degradando inesorabilmente le risorse ecologiche).

Qualche buon esempio

In provincia di Verona l'Azienda Agricola Terranegra di Antonio Ambroso è un bellissimo esempio di agricoltura naturale. Tra diversi accorgimenti per la creazione di un ecosistema sano, uno dei segreti è nei trattamenti con i Microrganismi Efficaci, che consentono raccolti buonissimi e abbondanti.

Filare di ciliegie BIO. Tra i filari, protetti da tunnel, si sentono i richiami di rapaci predatori, che aiutano a tenere lontani gli uccelli da queste delizie.

Ciliegie e asparagi dell'Azienda Agricola Terranegra di Antonio Ambroso. Raccolti sani, belli, abbondanti e dal gusto incomparabile!
 

Da alcuni anni OP Consoli sta convertendo con successo le sue colture al BIO. L'azienda, specializzata in insalatine di IV gamma, vanta adesso di una superficie di 42 ettari biologici. Anche se la conversione richiede un investimento iniziale per poter apportare discreti quantitativi di sostanza organica, il successo e la soddisfazione confermano che sono sulla strada giusta. 

Insalatina da taglio di IV gamma nell'azienda OP Consoli. Nessun pesticida o fungicida necessario per la salute delle piantine, grazie ad una sana microbiologia nel suolo e al ripristino della fertilità.
 

Nella coltivazione convenzionale di mirtillo gigante di Apofruit è stato sufficiente un solo intervento con un trattamento Vigo, a base di microrganismi probiotici ed estratti di erbe, per fermare un attacco di botrite primaverile. La dimostrazione che, anche in condizioni non 100% biologiche, i trattamenti microbiologici possono sostituire con successo i fungicidi.

Coltura convenzionale di mirtillo gigante sanata da un attacco di botrite con un solo trattamento Vigo, a base di microrganismi probiotici ed estratti di erbe.
 

Il sostegno di EMbio per la transizione

Ogni giorno i nostri amici agricoltori ci confermano che un'agricoltura sana è possibile. La necessità di liberarsi dai pesticidi si fa sempre più urgente e sentita a livello sociale.

Dopo anni di successi con i Microrganismi Efficaci, il Neem e altre nuove formulazioni sempre in sviluppo abbiamo la possibilità di aiutare ogni agricoltore dotato di buona volontà a fare la transizione verso un'agricoltura che non danneggi la salute umana e l'ambiente.
 


 
Vuoi saperne di più dei nostri prodotti per l'agricoltura?

Iscriviti alla newsletter e ti invieremo molte informazioni utili per tutti i tipi di colture!